Ti trovi in:

Tributi » ICP - Imposta Comunale Pubblicità

I.C.P.

di Lunedì, 28 Dicembre 2015 - Ultima modifica: Venerdì, 22 Gennaio 2016

I.C.P. - Imposta Comunale sulla Pubblicità 

Nel Comune di Mezzolombardo il servizio di accertamento e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, previsto dal D.Lgs. 15.11.1993 n. 507 e ss.mm., è gestito da: I.C.A. S.r.l. alla quale ci si può rivolgere per qualsiasi tipo di informazione.

Recapitivia Guardini, 49 
Tel. 0461 827119
Fax 0461 828070 
E-mail ica.trento@icatributi.it 

sito: http://www.icatributi.it

-

Recapito sul territorio comunale per deposito manifesti e dichiarazioni relative a pubblicità temporanea e pubbliche affissioni:

BAR SPORT

Piazza Vittoria, 8

MEZZOLOMBARDO.

-

   Maggiori informazioni riferite al comune di Mezzolombardo http://www.icatributi.it/servizi_online/dettaglio_comune-cat-mezzolombardo_561.html

   Vademecum: http://www.icatributi.it/uploaded_files/attachments/201512301451474620/vademecum_mezzolombardo.pdf

 __________________________________________________________________________________________________________

- AVVISO -

ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELL’IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI.

 In questi giorni sono in spedizione degli avvisi di accertamento da parte di ICA srl, Società concessionaria del servizio affissioni e pubblicità per il Comune di Mezzolombardo.

 Per eventuali informazioni sulla quantificazione dell’IMPOSTA ACCERTATA il contribuente dovrà rivolgersi direttamente a: 

ICA SRL di Via Guardini, 49   TRENTO,

tel: 0461-827119  fax: 0461-828070   e-mail: ica.trento@icatributi.it

 IMPORTANTE:

 Nell’avviso vengono esposti dettagliatamente gli  importi relativi a:

   A)    DIFFERENZA IMPOSTA DOVUTA;

   B)    INTERESSI CALCOLATI AL…

   C)    SANZIONE OMESSA DENUNCIA    (esposte per intero)

   D)    SANZIONE INFEDELE DENUNCIA (esposte per intero) 

   E)    SANZIONE PER OMESSO E/O RITARDATO PAGAMENTO (non riducibili)

   F)    SPESE DI NOTIFICA

 SI SOTTOLINEA CHE

 le sanzioni esposte alla voce C) e D), nel caso in cui il pagamento venga effettuato entro 60 giorni dalla data di notifica dell’atto, SONO DA RIDURRE AD UN TERZO, così come indicato nell’avviso di accertamento.

IN QUESTO CASO

L’IMPORTO TOTALE EVIDENZIATO NELL’ATTO NOTIFICATO DEVE ESSERE RIDETERMINATO PRIMA DEL PAGAMENTO.

 

Mezzolombardo, 24.12.2015

Allegati