Ti trovi in:

Home » Territorio » Calendario degli eventi » Serata dedicata ai neolaureati in materie storiche | Gli incontri del giovedì

Serata dedicata ai neolaureati in materie storiche | Gli incontri del giovedì

di Martedì, 04 Settembre 2018
Immagine decorativa

Quando Giovedì 18 ottobre 2018 | ore 20.30

Dove Sala Spaur

Giovedì 18 ottobre 2018 | ore 20.30 

Sala Spaur

Immagine decorativa

Manuel Fauliri - Dottorando in Storia medievale Università di Trento

Alla corte di Berengario I (888-924): vita e memoria di un sovrano altomedievale

Manuel Fauliri in questa sua conversazione ci introduce in piena epoca altomedievale, epoca che costituisce, il tema dei suoi studi. Laureato a Padova con una tesi sull’arrivo dei Longobardi in Italia, ha proseguito i suoi studi all’Università di Trento con il professor Albertoni. Parlare di Berengario I, Marchese del Friuli, Re d'Italia e Imperatore dei Romani, significa parlare di uno dei protagonisti del periodo dell'anarchia feudale, quando i più importanti feudatari della penisola lottarono per avere il controllo dei territori del carolingio Regno d'Italia. Alcuni storici hanno fatto di lui un campione e un assertore dell'unità d'Italia. A seguito della deposizione di Carlo il Grosso e in mancanza di eredi diretti di quest'ultimo, poteva vantare un diritto dinastico sul Regno d'Italia per linea femminile. Inoltre godeva della disponibilità militare della sua marca, creata per difendere i confini orientali del Sacro Romano Impero dalle incursioni degli Slavi. Nell'888, riuscì a convincere un'apposita dieta di Conti e Vescovi riunitasi a Pavia, allora considerata capitale del Regno, a farsi eleggere successore di Carlo il Grosso sul trono italiano

Marta Romani - Dottoranda in Culture d’Europa Università di Trento

Donna, moglie e madre: il ruolo di Adelaide di Borgogna nell’ascesa al potere imperiale della dinastia sassone (secolo X)

Una donna del nostro tempo che ci parla di un’altra donna di un altro tempo: questa la seconda conversazione della neolaureata all’Università di Trento, Marta Romani. E la figura verrà tratteggiata in tutti i suoi aspetti a partire da quello di donna in un’epoca senz’altro difficile per il genere femminile, a quello di moglie e poi di madre. Sappiamo dalla storia che Adelaide  nata in Borgogna circa nel 931, fu per ben due volte regina d'Italia, dapprima come moglie di Lotario II d'Italia, e successivamente come moglie di Ottone I, regina consorte dei Franchi orientali ed imperatrice consorte del Sacro Romano Impero, sempre come moglie di Ottone I, ed infine fu anche reggente del Sacro Romano Impero, del Regno di Germania e del Regno d'Italia, in quanto tutrice del nipote, Ottone III, ed è venerata come santa della Chiesa cattolica per la fama di cristiana esemplare; soprattutto per il grande amore verso i più poveri e gli emarginati. Una vita estremamente complicata la sua, a causa delle due vedovanze e delle lotte sulla sua persona a causa del suo diritto ereditario al regno d’Italia; famosa è la sua prigionia nella Rocca di Garda. Adelaide era una donna colta: parlava quattro lingue ed era molto istruita. Esercitò una grande influenza sulla politica imperiale, sia in Italia che in Germania. Questa sera scopriremo molto di lei e di come la sua storia in parte si intrecci con quella di Berengario.

‹‹ Novembre 2018 ››
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30